Scie chimiche: l'opinione dei neozelandesi

21/06/2011

 

Le scie chimiche sono scie di sostanze spruzzate da dispositivi collegati su aeromobili nell’atmosfera superiore e nell'aria che respiriamo. Si differenziano in vari modi dalle strie di condensazione che a volte emanano dagli aerei, ad esempio per il fatto che spesso indugiano nel cielo per più di mezz’ora e che possono riempire un cielo altrimenti blu chiaro con un innaturale aspetto di copertura nuvolosa entro la quale emergono i segni rivelatori di onde gravitazionali elettromagnetiche.

Mentre i politici di solito tendono a eludere il problema delle scie chimiche o erroneamente sostengono che non esistono, c'è una quantità impressionante di informazioni disponibili in Internet per dimostrare che lo fanno. Al momento di scrivere ci sono circa 1.730.000 voci in Google sotto 'scie chimiche,' video da tutto il mondo, numerosi documenti ufficiali relativi al loro uso ed una vasta gamma di opinioni in merito al perché vengono usate. Questo articolo si concentrerà su quest'ultimo quesito.

 Secondo la linea ufficiale, la polverizzazione di scie chimiche in atmosfera, che viene indicato come geo-ingegneria da parte dei media e dagli accademici, è stata inflitta al pianeta per salvarci dal "riscaldamento globale prodotto dall’uomo." Come i lettori probabilmente già sanno, quest affermazione della geoingegneria in particolare non ha modo di esistere, in quanto il "riscaldamento globale prodotto dall’uomo" è stato ripetutamente classificato come una bufala.

Quindi, cosa sta realmente succedendo?

Secondo l’altamente rispettato ricercatore Clifford E. Carnicom, che ha lavorato in questo settore da oltre 12 anni e che insiste per utilizzare il termine aerosol piuttosto che parlare di scie chimiche, le linee minacciose nel cielo hanno almeno sette funzioni: la modifica ed il controllo ambientale, compreso il controllo del tempo, le operazioni biologiche, le  operazioni elettromagnetiche, tra cui HAARP e le torri cellulari; applicazioni militari; modificazione planetaria e geofisica, un sistema di sorveglianza globale ed anche rilevare disturbi da sistemi di propulsione ionica esotici.

Da oltre quattro anni, Carnicom è concentrato su una sindrome che si pensa essere causata da fibre che vengono introdotte nell'ambiente attraverso le scie chimiche (Il Morbo di Morgellons, ndt). Ha pubblicato un documento sul tema nel giugno 2010, rimasto in gran parte inosservato, anche se le sue implicazioni erano immense. Intitolato “Morgellons: L'entità del problema” descrive la prevalenza di questa malattia e ha indicato che potremmo essere all'alba di una crisi sanitaria globale.

Un test chiamato Spit Red Wine è stato somministrato a volontari e tutti coloro che hanno preso parte sono risultati positivi per le fibre, anche se non manifestano sintomi evidenti del morbo di Morgellons, come la comparsa di fibre che crescono sotto la pelle. Inoltre, ha trovato che l'integrità cellulare dei globuli rossi viene gravemente danneggiata ed il grado di alterazione del sangue è corrispondente al numero di filamenti presenti nel corpo e la pelle.

“Le autorità sono state informate di questo ma hanno chiuso gli occhi, quindi il problema è tutto nostro” ha detto Carnicom a Jeff Rense durante lo show radiofonico Rense.com nel giugno 2010.

Il ricercatore del Nuovo Ordine Mondiale, Freeman della “Prospettiva Freeman”, ha detto durante il programma radiofonico Truth Frequency  del 29 agosto, di aver individuato due funzioni principali del programma di scie chimiche, sulla base dei loro ingredienti principali: l'alluminio e bario. Egli suggerisce che con l'alluminio il nostro organismo è diventato un recettore per i dispositivi elettromagnetici di frequenza in uso, come ad esempio l’High Frequency Active Auroral Research Program (HAARP) e l’European Incoherent Scatter Scientific Association technology e se si respira il bario, si risplenderà come un faro sul radar in banda X, rendendo più semplice per coloro che utilizzano questa tecnologia sapere quando la gente si riunisce. A sostegno di questa teoria, ha riferito che era stato apertamente ammesso durante la prima guerra del Golfo che il bario è stato usato contro gli insorti (e si potevano vedere le scie chimiche che sono state usate per fare questo), in quanto questo ha permesso loro di essere rintracciati.

Egli sostiene inoltre le scie chimiche servono per altre funzioni e suggerisce che, quando accoppiato con i dispositivi di frequenza elettromagnetica attualmente in funzione, permette di ottenere a chi detiene il controllo della tecnologia "il potere degli Dei." "Possono portare alla fine del mondo e farla apparire così. Possono causare terremoti, inondazioni e tutte queste cose ", avverte.

Secondo il giornalista e regista americano Michael J. Murphy, il programma delle scie chimiche potrebbe essere un tentativo di uccidere tutto ciò che è naturale e organico. Murphy, con Paul Wittenberger e G. Edward Griffin, ha recentemente completato un documentario sulle scie chimiche, dal titolo: Che cosa stanno spruzzando sul mondo? Hanno fatto le ricerche per il film sul Monte Shasta in California, dove un gruppo di cittadini interessati ha monitorato i cambiamenti ambientali attribuibili alle scie chimiche nel corso degli ultimi 4-5 anni e le prove dimostrano che la zona si sta dirigendo verso l'eco-collasso. La neve sul Monte Shasta conteneva 61.100 parti per miliardo (ppb) di alluminio, quando ne avrebbe dovuto contenere circa 7 ppb e vi è così tanta ricaduta di metallo sopra le foreste che il pH del terreno è cambiato da acido a neutro e gli alberi stanno morendo.

Inoltre, in soli quattro anni, la deposizione delle uova di salmone si è ridotta, in un affluente locale del Monte Shasta, da 160.000 a 8.000, circa l'80% delle specie anfibie sono morte ed il raccolto delle patate è diminuito dell’80%.

Murphy, che gestisce il sito TruthMediaProductions, crede che sia più di una coincidenza che semi geneticamente modificati resistenti all’alluminio siano stati sviluppati dalla Monsanto. Egli suggerisce che l'ambiente sia stato avvelenato deliberatamente per permettere alle aziende di fare soldi e avere un maggiore controllo sulle forniture alimentari del mondo.

Il dottor Bill Deagle, un medico che ha lavorato per il Nuovo Ordine Mondiale e che attualmente dirige il sito Nutrimedical.com, si riferisce alla geoingegneria denominandola "Aerosol Armageddon." Ha detto durante il suo show radiofonico dewl 5 gennaio 2010, che il fatto di aerosolizzare la terra equivale ad geoingegnerizzare il clima in modo che non possa sostenere la vita. "Hanno trasformato l'atmosfera in un plasma, in modo che possano pompare e guidare le frequenze in modo tale da influenzare le forme di vita, i modelli di pensiero, i sistemi biologici a livello del terreno e persino usarla come arma per uccidere la gente, [e] le persone cambiano le loro capacità funzionali. Questo è molto brutto e la gente deve capire che l'atmosfera della Terra è stata trasformata in un'arma contro il pianeta ".

Dieci anni fa, Scott Stevens di Weatherwars.Info, mentre lavorava come meteorologo tv, ha iniziato a studiare dopo l’affermazione del tenente colonnello Tom Bearden, secondo il quale il clima in Nord America era stato sottoposto a modifiche. Durante la sua indagine ha scoperto che le scie chimiche sono state utilizzate per mappare il cielo di energia elettromagnetica.

E' una coincidenza che le siccità stiano cancellando raccolti in tutto il mondo ed Henry Kissinger, un alto consulente della cosiddetta elite, indicato sulla carta come NSSM 200, abbia detto che la fame può essere usata come arma contro le popolazioni?

Andrew Bridgman, il capo dell'Ufficio della California meridionale della Coalizione Difesa Agricoltura, come Carnicom, rifugge l'uso del termine scie chimiche. "E' un termine antiquato di geo-ingegneria, inerente la modificazione del clima" afferma, aggiungendo che è importante usare la stessa terminologia di accademici, politici e media, al fine di essere efficace nel coinvolgerli.

"Così vi spaventa che la gente voglia pasticciare con la Terra nel suo insieme? Dovrebbe, perché i composti presentati per la geo-ingegneria, come i solfati che vengono utilizzati, distolgono l’attenzione dagli altri, in particolare “dall’uso dell’alluminio". L'offuscamento che hanno generato e le affermazioni false che i geo-ingegneri hanno rilasciato sono degli indicatori che hanno qualcosa di molto discutibile da nascondere. Per esempio, il professor Alan Robock ha affermato di recente che non c'è modo di diffondere aerosol nella stratosfera. "Tutto quello che dovete fare è guardare gli aerei spruzzare particolato nell’atmosfera per capire che Robock sta mentendo", dice Bridgman. Allo stesso modo, il professor David Keith ha detto, durante una conferenza nel mese di febbraio: "Non abbiamo fatto nessuna seria ricerca sull’alluminio, quindi ci potrebbe essere qualcosa di terribile che troveremo domani che noi non abbiamo visto." Ancora una volta, ci sono prove per dimostrare che le ricerche sono state fatte.

Bridgman in più riferisce che non esiste una regolamentazione di questa attività. La porta è aperta per chiunque voglia salire su un aereo e scaricare quello che vuole, mentre i sistemi di governo sono stati progettati per non rispondere alle questioni di geo-ingegneria. "La Geo-ingegneria non è regolamentata e deve esserlo, adesso!", dice.

Mentre i governi hanno chiuso gli occhi davanti a questo crimine contro la natura e l'umanità, noi, il popolo, abbiamo necessità di agire. Abbiamo bisogno di educare gli altri e dobbiamo fare in modo che questo problema abbia l'attenzione dei media che si merita.

 

traduzione di MP

 

Copyright livelloalfa.com

2011