Ancora sui vaccini

 

All'inizio di questo mese (marzo 2011) le autorità giapponesi hanno ordinato ai medici di interrompere l'uso vaccini contro pneumococco e Hib (Haemofilus Influenzae B, N.d.T.) perché quattro bambini sono morti dopo la somministrazione. Tuttavia, la vera notizia non è mai stata divulgata: più di 2.000 bambini sono morti negli Stati Uniti dopo aver ricevuto i vaccini contro queste stesse malattie, ma le autorità si rifiutano di mettere in guardia i genitori e di cessarne la produzione. Una revisione di sicurezza è di vitale importanza per determinare se un richiamo dei vaccini pericolosi può essere necessario per proteggere altri bambini americani da invalidità e morte.

Secondo Paul Offit, portavoce dei media per l'industria dei vaccini "il Ministero Giapponese della Sanità è stato sciocco a sospendere i programmi di vaccinazione contro pneumococco ed HiB". Offit pensa che "le morti sono probabilmente causate dalle SIDS (Sudden Infant Death Syndrome, Sindrome della morte improvvisa del lattante, morte in culla, le cosiddette morti bianche, N.d.T.) od a  condizioni pregresse, oppure un'altra causa - tutto, tranne i vaccini.
Spesso, i bambini si ammalano e muoiono per caso". (!?)

William Schaffner, presidente del dipartimento di medicina alla Vanderbilt University School of Medicine, ritiene, come Offit, che le morti siano dovute "più probabililmente ad... una coincidenza." Ironicamente, può anche essere una coincidenza che Schaffner riceva denaro da produttori di vaccini - i cui prezzi delle azioni sono stati negoziati al ribasso dopo l'annuncio da parte del Giappone - per consulti e per parlare dei vaccini. "
Offit e Schaffner non hanno mai visto i bambini morti, né sono stati condotte autopsie, per cui le loro valutazioni per quanto riguarda la vera causa della morte non si basano sulla scienza".

Secondo Shelly Burgess, un portavoce della FDA, FDA e CDC "non hanno rilevato problemi di sicurezza o hanno ricevuto segnalazioni insolite".
È strano, perché il Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), gestiti in comune da parte della FDA e CDC, ha ricevuto oltre 59.000 segnalazioni di reazioni avverse ai vaccini contro pneumococco e Hib nel corso degli ultimi anni. Più della metà di questi casi - 30.094 - ha richiesto ospedalizzazione, con 2.169 decessi. Circa il 95 per cento di questi morti erano bambini sotto i tre anni di età.

Negli ultimi cinque anni, dal 2006 al 2010, 17.595 persone solo negli Stati Uniti hanno segnalato reazioni avverse ai vaccini contro pneumococco e Hib, 464 di queste persone sono morte dopo aver ricevuto le loro dosi. Va anche notato che questi numeri rappresentano solo le relazioni "ufficiali" inviate al VAERS. L'ex capo della FDA, David Kessler, ha stimato che per ogni rapporto ufficiale di una reazione avversa al farmaco, circa 100 altre persone hanno avuto problemi, ma non hanno fatto rapporto.

In Giappone, la maggior parte dei vaccini non sono obbligatori, così le folli tattiche coercitive utilizzate dai funzionari americani per vaccinare tutti i bambini e gli adulti degli Stati Uniti non sono universali. In realtà, i bambini giapponesi vengono sottoposti solo a vaccini antipolio e DTaP (vaccini contro difterite, tetano e pertosse, in Italia DTP o DPT, N.d.T.). I vaccini contro pneumococco e Hib sono stati recentemente aggiunti al calendario giapponese, ma sono facoltativi. Si confronti con il più massiccio, pericoloso e redditizio programma di vaccinazione infantile degli Stati Uniti: i bambini vengono sottoposti a diverse dosi di vaccini antipolio, di vaccini DTaP, contro epatite B, pneumococco, Hib, rotavirus ed influenza.

In sintesi, quattro bambini giapponesi sono morti dopo aver ricevuto i vaccini e il Ministero Giapponese della Sanità ha immediatamente fermato il programma di vaccinazione.
i funzionari della Sanità degli Stati Uniti hanno definito questa azione "sciocca", anche se adottata per salvare i bambini da ulteriori danni. Negli Stati Uniti, migliaia di persone sono morte dopo aver ricevuto i vaccini contro le stesse malattie, ma alle autorità non è interessato. Le autorità statunitensi per i vaccini credono che i bambini siano sacrificabili, vedono in loro un mercato garantito, da utilizzare per vantaggi commerciali. Disabilità e morte dei cittadini americani dopo aver ricevuto i vaccini vengono gestite come facenti parte del business.
 

tratto da NaturalNews - traduzione di M.P.

foto dal web

 

Copyright livelloalfa.com

2011